Scarica il nostro E-Book

Vorresti fare carriera nell’immobiliare?
Sei un agente e vuoi diventare un imprenditore di successo?
Sei alla ricerca di maggiori soddisfazioni economiche?
La risposta è a portata di click ed è Gratis con il nostro E-Book:
“Da Agente Immobiliare a imprenditore di successo: il manuale completo“
Email
Nome
Cognome
Ho letto e accetto l'informativa alla Privacy

A volte non serve lavorare di più, basta lavorare meglio

calendario

C’è una convinzione piuttosto comune che dice che chi lavora di più sia più produttivo e chi lavora di meno sia un fannullone. Ma non è sempre così. Magari i primi sono semplicemente lenti o mal organizzati, mentre i secondi riescono a gestire le proprie attività con maggiore intelligenza.

Capire cos’è più conveniente per il proprio business permette di ottimizzare lo sforzo commerciale, in modo da ottenere il miglior risultato con il minimo sforzo. Come fare a raggiungere questo obiettivo, a primo impatto quasi utopico? La prima cosa che dobbiamo fare è cominciare a risponderci ponendoci altre domande: esiste un modo più intelligente per fare quello che stai facendo? Quali sono le mie migliori competenze e come puoi sfruttarle?

Uno dei motivi per cui la produttività non risulta essere efficiente può essere la cattiva organizzazione aziendale. Se sei un agente immobiliare che vuole mettersi in proprio e vuoi aprire una tua agenzia, la soluzione migliore è quella di aprirla in franchising. Questo modello di business, infatti, è un format consolidato nel mercato che ti dà garanzie di successo e ottimizzazione organizzativa.

Una questione di priorità

È molto importante, per un imprenditore, saper riconoscere quali attività risultano essere maggiormente profittevoli. Questo permette di gestire con maggiore efficienza tempo e fatiche. È fondamentale riconoscere quali sono i clienti e i prodotti che riescono a dare un contributo maggiore alla tua attività imprenditoriale e individuare fin da subito le attività a cui dare priorità ed eseguirle, una alla volta in ordine di importanza, così da poter gestire il proprio tempo in modo più proficuo.

Nella tua lista di “cose da fare” devi svolgere subito quelle più importanti, così da sfruttare al meglio le energie necessarie per poterle portare a termine. Altre attività prioritarie, a livello di organizzazione, sono quelle che portano via poco tempo, come rispondere a una mail di un cliente.

Ricordati che il tuo obiettivo è guadagnare tempo, non soldi. Quelli sono una conseguenza. Se svolgi le mini-attività subito, cominci a smaltire gli impegni quotidiani e puoi concentrarti su attività che richiedono più tempo con una maggiore leggerezza mentale. Organizzare bene il tuo tempo permette di non perderlo. La sera prima, quindi, fai una lista delle cose da fare il giorno dopo.

Una volta stabilite le priorità, è necessario che la forza vendita abbia a disposizione gli strumenti e le informazioni che possano agevolare il proprio lavoro. È importante individuare le attività che fanno perdere tempo e ottimizzarle.

Scarica il nostro E-Book

Vorresti fare carriera nell’immobiliare?
Sei un agente e vuoi diventare un imprenditore di successo?
Sei alla ricerca di maggiori soddisfazioni economiche?
La risposta è a portata di click con il nostro E-Book Gratuito:
“Da Agente Immobiliare a imprenditore di successo: il manuale completo“
Email
Nome
Cognome
Ho letto e accetto l'informativa alla Privacy

È utile anche investire tempo nell’analisi per individuare, per esempio, quei clienti che possono essere davvero performanti ma che, per qualche motivo, non lo sono. Capire subito chi sono, permette di guadagnare molto tempo nelle fasi successive.

Riconoscere le proprie lacune: l’importanza della formazione

Soprattutto se si è alle prime armi, esistono delle lacune esperienziali che è importante riconoscere e porvi rimedio. Per farlo, esistono dei corsi di formazione professionale specialistica che permettono agli imprenditori di avere tutte le conoscenze per padroneggiare il mercato. Questo è un altro vantaggio del franchising, che considera la formazione come una delle attività più importanti per gli affiliati. Con la giusta preparazione, si acquisiscono anche motivazione e fiducia in sé stessi.

È importante far capire a chi collabora con te qual è l’obiettivo in modo chiaro e trasparente. In questo modo sarà più facile incanalare le energie necessarie per le attività giuste e percepire così i risultati del proprio lavoro.

Gestire la pressione

Un altro aspetto importante da gestire è il livello di pressione a cui si è sottoposti. Ognuno ha il proprio modo di gestire la pressione, c’è chi va in panico e tende a “scappare”, chi cerca alleanze per poter avere man forte nel periodo critico.

Ci sono vari fattori che portano a creare pressione: un momento particolarmente importante, l’incertezza del risultato o l’esposizione al giudizio di altri. Per poter ovviare a queste situazioni difficili, è importante essere consapevoli che uno stesso problema, probabilmente, non ce l’hai solo tu ma anche altri tuoi colleghi. Per questo la rete che riesce a creare il franchising sostiene i propri affiliati aiutandoli a risolvere problemi comuni.

È importante saper delegare ai tuoi collaboratori attività che da solo non riesci a gestire con efficienza. Il team building si costruisce dividendo compiti e responsabilità, così da concentrarsi sugli obiettivi prioritari.

Ognuno di noi ha delle qualità innate che devi essere in grado di individuare quando selezioni i tuoi collaboratori. Una volta individuate le corrette attitudini personali, è possibile migliorare le competenze attraverso i corsi di formazione specialistica, servizio a cui il business model del franchising tiene molto.

Se vuoi rimanere aggiornato sulle ultime notizie sul mondo dell’imprenditoria immobiliare e ricevere consigli per la tua attività, segui il nostro blog e iscriviti alla nostra newsletter!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>