Scarica il nostro E-Book

Vorresti fare carriera nell’immobiliare?
Sei un agente e vuoi diventare un imprenditore di successo?
Sei alla ricerca di maggiori soddisfazioni economiche?
La risposta è a portata di click ed è Gratis con il nostro E-Book:
“Da Agente Immobiliare a imprenditore di successo: il manuale completo“
Email
Nome
Cognome
Telefono
Ho letto e accetto l'informativa alla Privacy

Quali sono i finanziamenti per l’imprenditoria femminile nel 2019?

Finanziamenti imprenditoria femminile

Nel panorama immobiliare si è registrato un incremento considerevole del numero delle libere professioniste, in particolare di tutte coloro che decidono di intraprendere la strada dell’imprenditoria. Le donne hanno fatto enormi passi avanti e continuano ad essere sempre più riconosciute come figure di rilievo in ogni mercato che si rispetti.

Fare impresa oggi diventa quasi una necessità visto che il lavoro certo viene facilmente a mancare e ognuno di noi ha bisogno di sentirsi utile alla comunità ed alla propria famiglia per garantirle un futuro degno di nota.

Le difficoltà per la parte femminile però sono maggiori: ogni donna, che sia madre o imprenditrice si batte per fare carriera e mandare avanti il proprio business tanto quanto desidera crescere i propri figli nel miglior modo possibile, mandando avanti una casa e una famiglia. Fortunatamente, esistono alcuni strumenti per aiutare le imprenditrici a realizzare la propria attività: in genere prendono il nome di finanziamenti imprenditoria femminile, e in questo articolo andiamo a vedere nel dettaglio di cosa si tratta.

Agevolazioni 2019 per l’imprenditoria

In un precedente articolo abbiamo visto le agevolazioni presenti quest’anno per chi si vuole avvicinare al mondo dell’imprenditoria. Vediamole brevemente qui sotto:

  • Finanziamenti a fondo perduto: finanziamenti di capitale senza vincolo di rimborso, solitamente erogati dalle Regioni, nella percentuale minima del 50% e massima del 80%.
  • Fondo di Garanzia: accesso semplificato alla garanzia dello Stato, con copertura fino al 80% del finanziamento richiesto. Si rivolge sia alle imprese femminili che alle professioniste.
  • Microcredito: finanziamento concesso alle imprese già avviate e alle professioniste per accedere al sistema bancario anche senza fornire garanzie.
  • Finanziamenti Invitalia: interventi finanziari a favore dell’avvio e dello sviluppo d’impresa. Nuove Imprese a tasso zero è uno degli incentivi per la creazione di nuove aziende che si rivolge alle donne che vogliono diventare imprenditrici e ai giovani. Propone un prestito agevolato a tasso zero a copertura massima del 75% dell’investimento ammesso.

Questa è la panoramica degli strumenti all’oggi disponibili in Italia. Ma andiamo a vedere più nel dettaglio cosa è presente e a chi è possibile rivolgersi per ottenere degli aiuti più concreti; vediamo quindi i finanziamenti imprenditoria femminile.

Finanziamenti imprenditoria femminile: 3 punti per cominciare

Oltre ai vari strumenti messi a disposizione regione per regione, che danno l’accesso a fondi molto interessanti (e che vi invitiamo a chiederci direttamente compilando l’apposito modulo e indicando la vostra area geografica), esistono 3 provvedimenti validi su tutto il territorio nazionale:

Scarica il nostro E-Book

Vorresti fare carriera nell’immobiliare?
Sei un agente e vuoi diventare un imprenditore di successo?
Sei alla ricerca di maggiori soddisfazioni economiche?
La risposta è a portata di click con il nostro E-Book Gratuito:
“Da Agente Immobiliare a imprenditore di successo: il manuale completo“
Email
Nome
Cognome
Telefono
Ho letto e accetto l'informativa alla Privacy

1. Piano finanziamenti per Pmi in rosa e libere professioniste

Attivo dal 2014, si tratta di una cessione di garanzie pubbliche e plafond bancari per iniziative di sviluppo delle imprese al femminile e delle lavoratrici autonome. Nello specifico, è un Protocollo d’Intesa per lo sviluppo e la crescita dell’imprenditorialità e dell’autoimpiego femminili, firmato tra Dipartimento per le Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio, Ministero dello Sviluppo Economico, Abi, Confindustria, Confapi, Rete Imprese Italia e Alleanza della Cooperative Italiane.

Le banche che aderiranno al Protocollo, indicheranno il plafond finanziario dedicato che potrà essere utilizzato per la concessione di finanziamenti in relazione a specifiche linee di intervento:

  • Investiamo nelle donne” – finanziamenti finalizzati a realizzare nuovi investimenti, materiali o immateriali, per lo sviluppo dell’attività di impresa ovvero della libera professione;
  • Donne in start-up” – finanziamenti finalizzati a favorire la costituzione di nuove imprese, ovvero l’avvio della libera professione;
  • Donne in ripresa” – finanziamenti finalizzati a favorire la ripresa delle PMI e delle lavoratrici autonome che, per effetto della crisi, attraversano una momentanea situazione di difficoltà.

2. Sezione Speciale per le imprese femminili

Istituita dal 2013, le risorse della Sezione sono dedicate alla compartecipazione della copertura del rischio sulle operazioni di garanzia concesse a favore delle imprese femminili e delle professioniste. Si tratta in pratica di uno strumento per ottenere finanziamenti ancora più agevolati e il rilascio di una garanzia, a titolo gratuito, della Sezione speciale.

L’accoglimento della domanda alla Sezione Speciale, a cui viene riconosciuta la priorità di istruttoria e di delibera, consente il rilascio di garanzie che possono raggiungere l’80% del finanziamento richiesto, per un importo massimo pari a 2,5 milioni di euro.

3. Nuove imprese a tasso zero

Attiva da gennaio 2016, è un’iniziativa di Invitalia i cui incentivi sono rivolti alle imprese composte in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni o da donne che vogliono avviare una micro o piccola impresa.

L’agevolazione consiste in un mutuo agevolato a tasso zero, a copertura massima del 75% dell’investimento ammesso: restituzione in 8 anni a decorrere dall’erogazione dell’ultima quota a saldo del finanziamento concesso.

Il finanziamento agevolato è assistito dalle garanzie previste dal codice civile acquisibili nell’ambito degli investimenti da realizzare o su beni di terzi, per un valore non superiore all’importo del finanziamento concesso.

Siamo giunti alla fine di questa panoramica sui finanziamenti imprenditoria femminile; hai trovato qualcosa che può fare al caso tuo? Per avere tutte le informazioni di cui hai bisogno, come le modalità di accesso al credito o i requisiti richiesti, oppure per conoscere altri strumenti disponibili, ti invitiamo a contattarci compilando l’apposito modulo!

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>