Scarica il nostro E-Book

Vorresti fare carriera nell’immobiliare?
Sei un agente e vuoi diventare un imprenditore di successo?
Sei alla ricerca di maggiori soddisfazioni economiche?
La risposta è a portata di click ed è Gratis con il nostro E-Book:
“Da Agente Immobiliare a imprenditore di successo: il manuale completo“
Email
Nome
Cognome
Telefono
Ho letto e accetto l'informativa alla Privacy

Guida pratica per definire la propria strategia imprenditoriale

Strategia imprenditoriale

Come fare per definire la strategia della propria agenzia immobiliare? Sembrerà strano, ma sono in moltissimi a credere che la definizione di una strategia non interessi le piccole realtà imprenditoriali ma solo le grandi aziende multinazionali. Niente di più sbagliato!

Avere una roadmap da seguire è fondamentale per la buona riuscita di qualsiasi progetto imprenditoriale che si voglia realizzare. Vediamo quindi assieme quali sono i requisiti più importanti per definire la propria strategia imprenditoriale.

Trovare la propria vision aziendale

La vision nella gestione di una impresa è una prospettiva di veduta su ciò che ancora non è reale, basata su valori, ideali ed aspirazioni da trasmettere ai propri clienti. In altre parole, si tratta dell’idea dell’imprenditore e rappresenta ciò che l’azienda intende diventare.

Una soluzione efficace per definire la propria vision è quella di porsi delle domande che vadano a toccare le corde giuste. Prima ancora di aprire un’agenzia e di trovare i collaboratori più adatti al nostro business, iniziamo a pensare da subito a cosa vogliamo esprimere sul mercato, e quali sono i valori su cui vogliamo fondare la nostra impresa.

  • Chi vuoi essere sul mercato?
  • Come vuoi essere percepito nella mente del tuo buyer persona?
  • Qual è il tuo sogno professionale?
  • Cosa ti appassiona di più del tuo essere agente immobiliare?
  • Quali sono i valori che ti hanno fatto crescere?

Queste sono solo alcune delle domande che dobbiamo porci per individuare piano piano la vision su cui poi andremo a costruire le fondamenta del nostro business.

Per questo sono così importanti e così specifiche: ci aiutano a capire cosa fare e come muoverci in un mercato in costante evoluzione e cambiamento, facendo chiarezza nella definizione della propria strategia.

Definire la mission aziendale

La mission invece, a differenza della vision, è la guida per realizzare l’idea; si focalizza sul presente e descrive in modo chiaro cosa fare e quali strumenti utilizzare per realizzare gli obiettivi.

Spesso vision e mission vengono usati erroneamente come sinonimi, creando un po’ di confusione tra i due termini. È importante invece saper distinguere questi due elementi, dando il giusto peso a ciascuno e valorizzandone i passaggi chiave per poter poi proseguire in totale serenità con la realizzazione della propria strategia.

Per una buona riuscita del progetto imprenditoriale, la vision e la mission dovranno essere condivise con l’intera organizzazione e a tutti i livelli. I due aspetti non devono essere distanti ma complementari.

Vision e mission assieme, cioè gli obiettivi e il percorso che ne segnano la direzione, creano il pregio di un azienda e della strategia utilizzata.

Per poter realizzare la vision è necessario procedere per progetti, che di volta in volta si strutturano attraverso una mission mediante obiettivi: chiari, possibili, identificabili, misurabili, raggiungibili e controllabili.

La strategia per obiettivi

Sapere per chi stiamo fornendo un servizio e in che modo vogliamo farlo è fondamentale per la nostra impresa, ma senza obiettivi, le possibilità di crescita sono minime.

Scarica il nostro E-Book

Vorresti fare carriera nell’immobiliare?
Sei un agente e vuoi diventare un imprenditore di successo?
Sei alla ricerca di maggiori soddisfazioni economiche?
La risposta è a portata di click con il nostro E-Book Gratuito:
“Da Agente Immobiliare a imprenditore di successo: il manuale completo“
Email
Nome
Cognome
Telefono
Ho letto e accetto l'informativa alla Privacy

Un’agenzia immobiliare di successo infatti è capace di combinare questi elementi allo scopo di elaborare un piano di azione efficace. Definire i propri obiettivi aziendali è quindi uno step imprescindibile.

Gli obiettivi menzionati qualche riga più su hanno un nome specifico nel campo della strategia; vengono definiti obiettivi SMART, un acronimo le cui iniziali indicano degli aggettivi ben precisi:

  • Specifico: un obiettivo per definirsi tale, deve riferirsi a qualcosa di specifico. Per esempio, invece di “chiudere sempre più contratti ogni mese”, un obiettivo specifico può essere “occuparsi di almeno 10 trattative al mese” oppure “chiudere almeno 5 contratti al mese”.
  • Misurabile: l’obiettivo è misurabile quando si può effettivamente tracciare il suo andamento nel tempo. Piuttosto che “arricchire il proprio portafoglio clienti”, si può stabilire di raggiungere un certo numero di contatti entro una data specifica.
  • Ambizioso: lo scopo di un obiettivo è quello di apportare un miglioramento. Per questo deve essere stimolante.
  • Raggiungibile: legato all’ambizione, l’obiettivo deve riferirsi ad un traguardo importante, ma deve essere anche ragionevolmente perseguibile.
  • Temporalmente definito: definire un tempo specifico entro il quale raggiungere l’obiettivo da un senso all’obiettivo stesso, ed è un incentivo al suo raggiungimento.

Pensiero SMART

Perché porsi degli obiettivi è così importante per un individuo? Perché ci spronano, ci danno una spinta verso una direzione piuttosto che un’altra, ci incentivano ad agire, a prendere delle decisioni, e contribuiscono alla nostra crescita emotiva e spirituale, oltre che definire la nostra strategia.

Gli obiettivi, di processo o di risultato, sono la nostra motivazione principale, il carburante che ci fa agire nella vita senza subire gli eventi ma affrontandoli.

Il sistema SMART è sicuramente valido per fare chiarezza e fissare dei traguardi. Ci riferiamo però alla fine di un obiettivo, ovvero in termini di raggiungimento dello stesso. Ma cosa c’è prima? Cosa sta nel mezzo del percorso?

Gli obiettivi non sono tutti uguali. Si può essere ambiziosi ed osare oppure mantenere un basso profilo ed accontentarsi di quello che si ha già, o di quello che si è raggiunto in un determinato lasso di tempo.Che siano ambiziosi o semplici, esistono due tipologie di obiettivi che richiedono un approccio diverso:

  • Gli obiettivi di risultato si definiscono tali quando il loro raggiungimento prevede una precisa condizione, misurabile ed identificabile chiaramente. Ci troviamo davanti ad un obiettivo di risultato quando si è stato fissato un traguardo temporale.
  • Gli obiettivi di processo invece potremmo definirli obiettivi in progress, cioè dei traguardi che non sono misurabili in maniera definitiva, ma cambiano nel tempo e possono essere modificati o aggiustati in corso d’opera, mettendo in moto una strategia flessibile composta da tante piccole azioni.

La definizione di una strategia è un passaggio fondamentale nell’apertura della propria agenzia immobiliare; ecco perché noi di Affitta Presto diamo tutto l’appoggio necessario ai nostri affiliati in questo ambito, sia con dei corsi di formazione prima dell’apertura, sia con un supporto durante l’attività.

Che aspetti? Contattaci subito per tutte le informazioni sull’apertura in franchising della tua agenzia immobiliare!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>