Scarica il nostro E-Book

Vorresti fare carriera nell’immobiliare?
Sei un agente e vuoi diventare un imprenditore di successo?
Sei alla ricerca di maggiori soddisfazioni economiche?
La risposta è a portata di click ed è Gratis con il nostro E-Book:
“Da Agente Immobiliare a imprenditore di successo: il manuale completo“
Email
Nome
Cognome
Ho letto e accetto l'informativa alla Privacy

Perché essere imprenditrice immobiliare (e non collaboratrice)

imprenditoria femminile

Nell’articolo di oggi ci focalizzeremo sulla figura femminile nel mercato immobiliare, di come sia cambiato il mondo del lavoro e delle opportunità presenti in questo tipo di attività.

Che tipo di caratteristiche è meglio avere per posizionarsi dignitosamente in questo mercato? In che ambito sono generalmente avvantaggiate le donne e come possono conciliare la vita privata con quella professionale? Quali le opportunità per avviare un’impresa al femminile?

Sono tante le domande da porsi per chi vuole intraprendere una carriera in questo settore, ma cercheremo di fare un po’ di chiarezza per chi ha l’intenzione di lanciarsi in questo nuovo percorso.

Le quote rosa nel mondo immobiliare

Iniziamo dicendo che il mondo dell’imprenditoria sta cambiando molto negli ultimi anni: i dati dimostrano che il settore con la più alta percentuale di aziende composte per la maggior parte da donne è quello dei servizi, con una media del 47,6%. Nel numero totale di aziende italiane, abbiamo un 18,8% di imprese a forte presenza femminile, in costante crescita dal 2013.

Questi dati sono molto significativi per il mondo immobiliare, dove, allo stesso modo, la presenza delle quote rose è in netta ascesa: sono sempre di più infatti le addette ai lavori che si spostano nel mercato della compravendita e dell’affitto di case, alcune con agenzie indipendenti e molte optando per il franchising.

è una crescita progressiva, che tende a restare costante nel corso degli anni. Certo, i diversi tipi di finanziamenti e le agevolazioni possono essere una delle cause, ma in ogni caso è un mondo dove è possibile coltivare la propria realtà, affidandosi alle proprie capacità e contando su una rete di esperti pronta ad intervenire lì dove ci dovesse essere bisogno.

Un aspetto importante però è quello della differenziazione tra collaboratrice ed imprenditrice; due figure apparentemente simili che però conducono vite e ritmi di lavoro molto diversi. Vediamo più da vicino di cosa si tratta.

Da collaboratrice ad imprenditrice

Come per i colleghi, ci si trova spesso a dover percorrere questo passaggio obbligato nella propria carriera immobiliare. Sono tantissime le collaboratrici nelle varie agenzie, ma altrettante sono quelle che decidono di avventurarsi nello step successivo.

Le differenze tra le due figure sono molteplici, e sicuramente chi è dovuta passare per entrambe potrà confermare le nostre considerazioni; mentre la figura della collaboratrice sarà sempre confinata alle solite mansioni, con possibilità bassissime o nulle di ritrovarsi all’apice di una carriera, la figura dell’imprenditrice immobiliare non conosce un vero e proprio limite.

Scarica il nostro E-Book

Vorresti fare carriera nell’immobiliare?
Sei un agente e vuoi diventare un imprenditore di successo?
Sei alla ricerca di maggiori soddisfazioni economiche?
La risposta è a portata di click con il nostro E-Book Gratuito:
“Da Agente Immobiliare a imprenditore di successo: il manuale completo“
Email
Nome
Cognome
Ho letto e accetto l'informativa alla Privacy

Se la collaboratrice potrà forse sperare in un aumento del proprio compenso, l’imprenditrice, oltre alla crescita economica che l’impegno e la costanza possono fruttare, ha la concreta possibilità di realizzarsi professionalmente, costruendo una realtà ad espansione potenzialmente indefinita.

Senza dubbio per avviare un percorso simile c’è bisogno della preparazione e degli strumenti adatti allo scopo; ci teniamo a precisare che è un tipo di lavoro adatto a tutti, ma non si può certo pretendere di raggiungere il successo dall’oggi al domani.

I finanziamenti e le agevolazioni

Lo Stato e le istituzioni mettono a disposizione degli strumenti molto utili per le lavoratrici che decidono di intraprendere una carriera nel mondo immobiliare. Come avevamo già analizzato in un precedente articolo, sono presenti dei finanziamenti per il 2018 utili all’imprenditoria femminile, e ne avevamo individuati 5 di molto interessanti:

  • Contributi a fondo perduto: quegli incentivi costituiti da una parte di capitale che non deve essere restituito, con lo scopo di facilitare l’avvio dell’impresa femminile. Di solito si intende a fondo perduto il 50% dell’intero importo, mentre la restante parte di capitale deve essere restituita a tasso agevolato.
  • Agevolazioni: anche in questo caso sono pensate per incentivare l’inizio dell’attività imprenditoriale, la realizzazione di nuovi progetti aziendali o l’acquisto di nuovi prodotti e servizi per il rinnovamento dell’impresa;
  • Fondo di Garanzia: permette di richiedere un finanziamento garantito dallo Stato. Non si tratta quindi di un incentivo prettamente economico ma bensì di uno strumento basato sulle garanzie reali, assicurative e/o bancarie, che l’azienda può fornire per ottenere maggiore affidabilità nei confronti degli istituti di credito;
  • Microcredito: come per il Fondo di Garanzia, anche in questo caso si tratta di ottenere la garanzia dello Stato per eventuali prestiti richiesti agli istituti di credito. In questo caso però l’impresa deve possedere alcune caratteristiche, come essere costituite da almeno 5 anni o non superare i 5 dipendenti;
  • Autoimpiego Invitalia: strumento messo a disposizione dall’Agenzia nazionale per l’attrazione d’investimenti e lo sviluppo di impresa con lo scopo di incentivare l’avvio di piccole attività imprenditoriali da parte di donne disoccupate o in cerca di prima occupazione.Le iniziative che più ricevono supporto da questo tipo di agevolazione sono le ditte individuali, le microimprese e il franchising.

Per concludere, sappiamo con certezza che avviare un’impresa per una donna a volte può risultare difficile e problematico. Le difficoltà possono essere molte, e venire da tanti fronti. Noi di Affitta Presto però crediamo molto nell’imprenditoria femminile e possiamo affermare, dopo una lunga esperienza, di poter consigliare al meglio per l’avvio di un’attività in rosa. Ecco perché ci rendiamo disponibili fin da subito per accogliere tutte le vostre domande e richieste, affinché possiate sentirvi sicure nell’intero percorso che volete intraprendere!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>