Scarica il nostro E-Book

Vorresti fare carriera nell’immobiliare?
Sei un agente e vuoi diventare un imprenditore di successo?
Sei alla ricerca di maggiori soddisfazioni economiche?
La risposta è a portata di click ed è Gratis con il nostro E-Book:
“Da Agente Immobiliare a imprenditore di successo: il manuale completo“
Email
Nome
Cognome
Ho letto e accetto l'informativa alla Privacy

Contratto di affitto: 5 consigli da seguire prima di firmare

Contratto di Affitto: 5 consigli

La prudenza non è mai troppa, soprattutto quando si tratta di decisioni importanti come la stipulazione di un contratto di affitto. Ci sono alcune cose fondamentali che è bene tenere presente prima di firmare qualsiasi carta ti si presenti davanti.

Questo ovviamente si ricollega ad uno dei nostri precedenti articoli, quello relativo al contratto di locazione, dove elencavamo nel dettaglio quali sono le informazioni necessarie che devono essere presenti all’interno del documento, e come avviare in seguito l’opportuna registrazione.

Oggi vogliamo invece spostare l’attenzione dall’aspetto burocratico a quello puramente personale e contrattualistico, che vede in primo piano il proprietario dell’abitazione e il nuovo inquilino che cerca una soluzione d’affitto ideale per lui.

Ci sono in particolare cinque cose a cui è importante prestare attenzione fin da subito con il proprietario, per evitare sconvenevoli sorprese in futuro. Meglio comunque in ogni caso affidarsi ad un’agenzia seria che tutelerà entrambe le parti. E ricordati che una volta firmato il contratto, questo è vincolante a tutti gli effetti.

Meglio prevenire che curare.

1. Controlla sempre lo stato dell’abitazione

Sembra una banalità, eppure il maggior numero di incidenti si verificano in area domestica. E’ sempre buona norma controllare la sicurezza di ogni stanza della nuova abitazione. Non deve esserci nessun elemento pericolante, così come il sistema elettrico deve essere a norma di legge.

Fatti dare dal proprietario e dall’agenzia tutte le informazioni che ti servono, compresa la funzionalità di ogni struttura ed elettrodomestico già presente.

2. Prezzo e spese incluse nel canone

Patti chiari, amicizia lunga.

Nel prezzo di locazione concordato devi sempre assicurarti che non vi siano spese accessorie in più, di cui non ne eri a conoscenza al momento della stipula del contratto.

Chiarisci subito se nel canone di locazione sono comprese anche le spese di riscaldamento, acqua, luce e gas, ma anche spese condominiali da sostenere. Tutte queste informazioni sono importanti per te che devi vivere nel nuovo appartamento, e diventano essenziali per mantenere una relazione stabile e pacifica con il proprietario dell’abitazione.

Scarica il nostro E-Book

Vorresti fare carriera nell’immobiliare?
Sei un agente e vuoi diventare un imprenditore di successo?
Sei alla ricerca di maggiori soddisfazioni economiche?
La risposta è a portata di click con il nostro E-Book Gratuito:
“Da Agente Immobiliare a imprenditore di successo: il manuale completo“
Email
Nome
Cognome
Ho letto e accetto l'informativa alla Privacy

3. Studia e informati sul vicinato

Il proprietario vi dirà senza alcun dubbio che la zona è tranquillissima, così pure i vicini d’appartamento. Mi raccomando, valutate sempre con i vostri occhi se così è vero, sulla base della posizione e dei servizi che ci sono nelle vicinanze come fermate autobus, parcheggi, centri commerciali ecc..

4. Non fidarti solo di quello che ti dice il proprietario

Indaga se la casa in questione è pulita, in due sensi: problemi di infestazione, e problemi di ipoteche o pignoramenti.

Nel primo caso puoi informarti dai vecchi inquilini sullo stato di pulizia della casa (se ne hai l’occasione), oppure chiedere comunque di effettuare la disinfestazione prima di subentrare.

Nel secondo caso, tutelati al meglio chiedendo informazioni in agenzia o all’Ufficio dei Registri immobiliari del Comune se sulla casa pendono ipoteche o cartelle esattoriali di Equitalia oppure pignoramenti.

5. Non pagare mai in anticipo

Soltanto dopo aver concordato ogni minimo particolare con il proprietario e dopo aver firmato tutti i fogli del contratto, allora puoi pagare il canone di locazione ed eventuali altre spese.

Se dovessi lasciare una caparra, assicurati che venga specificato cosa, quanto e perchè hai versato il denaro, e quali potrebbero essere le conseguenze nel caso in cui dovessi in seguito rinunciare all’affitto della casa.

Queste sono cinque regole piuttosto semplici ma chiare e importanti, che ti permetteranno di fare scelte consapevoli prima di decidere di prendere un’abitazione in affitto.

Un sesto consiglio che potremmo darti fa riferimento al fatto di non fermarsi a visitare solo una casa, ma piuttosto vederne molte prima di prendere una decisione finale. Soltanto avendo modo di confrontare più soluzioni puoi decidere in tutta consapevolezza quale può essere la casa ideale secondo le tue esigenze.

Ad ogni modo, affidandoti ad un’agenzia non correrai tutti questi rischi, e se hai bisogno di informazioni e ulteriori consigli per stipulare o definire un contratto d’affitto, puoi rivolgerti a noi in tutta semplicità, contattandoci cliccando qui oppure lasciando il tuo prezioso commento nello spazio qui sotto dedicato.

3 responses on “Contratto di affitto: 5 consigli da seguire prima di firmare

  1. Cristian

    Se io visito una casa. Mi piace e soddisfa tutti i dubbi sopra espressi ma dopo che so 6 mesi decido di cambiare casa posso farlo oppure ci sono delle penali?

  2. pettinari luigi rino

    buongiorno ,
    e’ la prima volta c he mi capita di affitare una casa sono sempre stato in casa di proprieta’, trovare casa con dimensioni rilevanti che neccesssità minimo di mq 220 su un piano ,e altrettanti come box ripostiglio etc sotto piu un giardino non e stato facile
    il proprietario mi ha chiesto 1250 € al mese nella citta di Casalpusterlengo, sulla via emila centro paese vicino centro commerciale e stazione anche se io preferivo piu defilata
    a fine trattativa il proprietario mi ha detto che non ci conosciamo e quiondi vuole una fideiussione bancaria o assicurativa per il controvalore di un anno .E legale questo , facendogli la fideiussione visto che e una sicurezza suo e giusto che mi faccia uno sconto ? posso rilanciare al ribasso ………visto che mie stato chiesto un costo pari a 1770€ per la fideiussione e giusto che la paghi io o devo chiedere di essermi scontata o restituita questa condizione che garantisce lui?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>