Scarica il nostro E-Book

Vorresti fare carriera nell’immobiliare?
Sei un agente e vuoi diventare un imprenditore di successo?
Sei alla ricerca di maggiori soddisfazioni economiche?
La risposta è a portata di click ed è Gratis con il nostro E-Book:
“Da Agente Immobiliare a imprenditore di successo: il manuale completo“
Email
Nome
Cognome
Ho letto e accetto l'informativa alla Privacy

Contratto di Franchising immobiliare: cosa prevede la normativa

Contratto di franchising immobiliare

Il contratto di franchising è una tipologia di contratto atipico, ossia non disciplinato direttamente dal Codice Civile. Vi è però una legge che definisce questa affiliazione commerciale, e si tratta dell’art. 1 della legge n. 129 del 6 maggio 2004:

L’affiliazione commerciale (franchising) è il contratto, comunque denominato, fra due soggetti giuridici, economicamente e giuridicamente indipendenti, in base al quale una parte concede la disponibilità all’altra, verso corrispettivo, di un insieme di diritti di proprietà industriale o intellettuale relativi a marchi, denominazioni commerciali, insegne, modelli di utilità, disegni, diritti di autore, know-how, brevetti, assistenza o consulenza tecnica e commerciale, inserendo l’affiliato in un sistema costituito da una pluralità di affiliati distribuiti sul territorio, allo scopo di commercializzare determinati beni o servizi.

Analizzando nello specifico questa legge, possiamo evidenziare le parti più rilevanti  per capire quali sono i punti fondamentali che caratterizzano un contratto di franchising immobiliare.

1. Le parti del contratto rimangono autonome

Sia dal punto di vista giuridico che economico, le parti coinvolte nel contratto rimangono del tutto autonome.

Questo viene esplicitamente espresso dalla legge del 2004: [..]il contratto, comunque denominato, fra due soggetti giuridici, economicamente e giuridicamente indipendenti, […].

2. Il contratto deve avere forma scritta

La causa del contratto di Franchising immobiliare è complessa, in quanto si tratta di un accordo oneroso e bilaterale che comprende varie operazioni come la compravendita, la cessione dei diritti e della licenza, i marchi e brevetti, la trasmissione del know how, ecc..

L’accordo deve essere stipulato in forma scritta e deve avere una durata minima di tre anni, così come previsto dalla legge. Inoltre è fondamentale che preveda per iscritto anche l’ammontare complessivo degli investimenti iniziali che l’affiliato deve sostenere per aprire l’attività.

3. Devono essere inserite tutte le informazioni necessarie

Molto importante è l’indicazione delle specifiche relative al Know-How fornito all’affiliato e le modalità con cui vengono trasmesse queste informazioni. L’accordo deve infatti prevedere la licenza per la controparte di poter usufruire di marchi, brevetti, informazioni, licenze e tutto ciò che occorre per la gestione dell’immagine dell’affiliante.

Lo stesso discorso vale per le conoscenze a livello tecnico e di marketing circa la promozione e commercializzazione dei prodotti offerti, la formazione da parte del franchisor per l’agente immobiliare, la progettazione del punto vendita e l’assistenza necessaria.

Scarica il nostro E-Book

Vorresti fare carriera nell’immobiliare?
Sei un agente e vuoi diventare un imprenditore di successo?
Sei alla ricerca di maggiori soddisfazioni economiche?
La risposta è a portata di click con il nostro E-Book Gratuito:
“Da Agente Immobiliare a imprenditore di successo: il manuale completo“
Email
Nome
Cognome
Ho letto e accetto l'informativa alla Privacy

Queste informazioni vanno sia nell’interesse dell’affiliato, che in questo modo si pone in una situazione avvantaggiata per partire al meglio con la propria attività, sia dell’affiliante in quanto ha bisogno di fornire tutto ciò che occorre per fare in modo che si sviluppi al meglio il singolo punto vendita e di conseguenza, tutta la rete commerciale.

4. Importanti sono le specifiche relative ai costi

Nel contratto devono essere inseriti tutti i costi che l’affiliato dovrà sostenere sia prima che dopo l’apertura dell’agenzia. Bisogna controllare da subito qual è la quota fissa d’ingresso da pagare alla sottoscrizione del contratto, e ovviamente le royalties/canoni periodici da corrispondere al franchisor e da definire su base percentuale.

5. Rinnovi e risoluzioni

Come detto sopra, un contratto di franchising deve prevedere una durata minima di tre anni.

All’interno del contratto è fondamentale che vi siano i riferimenti relativi alla durata, al rinnovo, alla cessione o risoluzione dello stesso. Ogni informazione inserita è preziosa, e maggiore è la trasparenza e chiarezza prima della stipulazione del contratto, migliore sarà la qualità dei servizi offerti e dei rapporti di collaborazione con il franchisor.

Garantire tutte le attività affiliate è importante, perchè più si è in grado di fornire tutti gli strumenti, le conoscenze, le tecniche e le strategie per crescere sul mercato immobiliare, più crescerà di conseguenza l’intera rete sul territorio nazionale.

Sei interessato ad aprire un’agenzia immobiliare in franchising?

Affitta Presto vuole essere una realtà innovativa e di supporto a tutti coloro che decidono oggi di aprire un’attività immobiliare in franchising. Ci teniamo alla trasparenza e alla chiarezza di tutte le informazioni che possiamo fornirti, vogliamo che tu possa crescere insieme a noi, perchè solo così potrà esserci benessere economico e fisico per tutti.

Affitta Presto mette la propria competenza e professionalità a servizio di chi ha deciso di dare una svolta alla propria vita e aprire un’agenzia sua, con l’appoggio di un franchisor onesto, leale e solido sul mercato.

Non ti diciamo che siamo i leader nel settore, ti possiamo dire che siamo diversi dagli altri perchè la nostra è una realtà concreta, basata sulla fiducia e su rapporti di collaborazione validi e sinceri. 

Contattaci per maggiori informazioni, ti risponderemo gratuitamente per fornirti tutto ciò che serve in merito.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>