Scarica il nostro E-Book

Vorresti fare carriera nell’immobiliare?
Sei un agente e vuoi diventare un imprenditore di successo?
Sei alla ricerca di maggiori soddisfazioni economiche?
La risposta è a portata di click ed è Gratis con il nostro E-Book:
“Da Agente Immobiliare a imprenditore di successo: il manuale completo“
Email
Nome
Cognome
Telefono
Ho letto e accetto l'informativa alla Privacy

Se la persuasione è donna, la reciprocità è unisex!

reciprocità-regalo-casa

Una clientela ben disposta garantisce maggiori guadagni. I risultati migliori arrivano quando riusciamo a coccolarla e a farla sentire a suo agio. In questo ci viene in aiuto la scienza che ci insegna le tecniche di persuasione vincente, in particolare quella della reciprocità permette di ottenere maggiori risultati sfruttando un “senso di colpa” che nasce in modo naturale quando si riceve qualcosa di inaspettato e che induce le persone a “ricambiare il favore”.

In quanto esseri umani, ci sentiamo in dovere di ricambiare quando riceviamo qualcosa. Questo per evitare il senso di colpa che avverrebbe in caso contrario. Il principio della reciprocità gioca proprio su questa nostra caratteristica e non a caso prende anche il nome di regola del contraccambio. Si tratta di sfruttare una prassi che si è instaurata naturalmente nella nostra società per sviluppare le relazioni reciproche. Se riceviamo qualcosa che non abbiamo richiesto, ci sentiamo in debito. Maggiori dettagli in merito li avevamo già discussi in una precedente analisi sulla reciprocità.

Ma come poter utilizzare al meglio il principio della reciprocità in ambito immobiliare? È vero che la donna sa essere più persuasiva?

La reciprocità nel settore immobiliare

I nostri potenziali clienti devono avere una sensazione molto positiva quando vengono in contatto con noi. In questo modo sarà più facile che ci sceglieranno per soddisfare i loro bisogni. Se dobbiamo affittare una casa o un appartamento, quindi, è fondamentale il modo in cui li presentiamo. Facciamo trovare il nostro immobile pulito ed in ordine, accogliente. Pensiamo anche ad un piccolo regalo per chi ci viene a trovare: anche un piattino di caramelle può fare la differenza.

Scarica il nostro E-Book

Vorresti fare carriera nell’immobiliare?
Sei un agente e vuoi diventare un imprenditore di successo?
Sei alla ricerca di maggiori soddisfazioni economiche?
La risposta è a portata di click con il nostro E-Book Gratuito:
“Da Agente Immobiliare a imprenditore di successo: il manuale completo“
Email
Nome
Cognome
Telefono
Ho letto e accetto l'informativa alla Privacy

Ma una cosa a cui molti non pensano è che l’esperienza positiva deve essere vissuta soprattutto durante il periodo di alloggio. Se l’inquilino un giorno avrà la necessità di interrompere il contratto, per un nuovo lavoro o una nuova esperienza di vita, dovrà portare con sé un bel ricordo della sua permanenza nella nostra casa. In questo modo potrà fornire egli stesso e in maniera spontanea il nostro contatto a dei suoi conoscenti in cerca di un appartamento da affittare o tornerà da noi se un giorno dovesse avere ancora bisogno di un tetto.

Perché questo avvenga è fondamentale dare più di quello che si era accordato inizialmente. Seppure banale, essere sempre gentili e disponibili per qualsiasi questione è importante. Già il primo giorno, potrebbe essere una buona idea consigliare al nostro inquilino quali sono i migliori ristoranti della zona, i centri sportivi più comodi, i supermercati più convenienti. È indispensabile imparare a conoscere sin da subito chi potrebbe essere il nostro cliente per potergli dare consigli personalizzati e corretti.

La figura chiave della donna

In linea generale, per le decisioni che riguardano l’aspetto economico l’opinione della donna influenza molto il verdetto finale, se non quasi totalmente. Se l’oggetto della trattativa consiste poi in un elemento così importante come la casa, non c’è dubbio che la conoscenza del cliente donna determini il risultato nella chiusura del contratto.

Nonostante uomo e donna detengano gli stessi diritti e doveri all’interno della propria abitazione, è risaputo che fin dai tempi antichi è la parte femminile che instaura un rapporto più privilegiato con l’ambiente domestico; sarà lei quindi a prestare maggiore cura nei dettagli e ad assicurarsi che ci siano le condizioni più favorevoli per la creazione dello spazio ideale.

Quindi solo le donne possono chiudere dei buoni contratti con le clienti femminili? Non necessariamente. Consultando le statistiche dei nostri affiliati, abbiamo constatato che essere donna non risulta essere un vantaggio esclusivo: il numero di contratti chiusi a clienti di sesso femminile infatti è circa lo stesso tra i nostri imprenditori e imprenditrici, variando poi chiaramente da persona a persona. Dipende quindi molto dalla personalità del singolo professionista, che conta molto di più rispetto al genere.

Sperando di avervi dato qualche spunto utile, non esitate a contattarci per qualche suggerimento in più, che non guasta mai sia per i clienti maschili che per quelle femminili.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>