Scarica il nostro E-Book

Vorresti fare carriera nell’immobiliare?
Sei un agente e vuoi diventare un imprenditore di successo?
Sei alla ricerca di maggiori soddisfazioni economiche?
La risposta è a portata di click ed è Gratis con il nostro E-Book:
“Da Agente Immobiliare a imprenditore di successo: il manuale completo“
Email
Nome
Cognome

Guadagno per l’agente immobiliare degli affitti: ecco i vantaggi

Abbiamo già parlato del mercato immobiliare, e possiamo dire che c’è una grande distinzione fra affitto e compravendita. I due ambiti infatti sono circondati da dinamiche molto diverse, l’approccio al cliente cambia, e anche il guadagno per l’agente immobiliare. 

Oggi il mercato degli affitti è in crescita, le esigenze delle persone sono cambiate e il mercato stesso deve adattarsi. Sempre di più, giovani coppie e liberi professionisti decidono di investire i loro risparmi nel lavoro, per mettersi in proprio, per seguire un sogno, un progetto. Di conseguenza anche l’approccio che c’è sempre stato con il concetto di abitazione è cambiato. Per assecondare queste nuove prospettive, la soluzione dell’affitto è cresciuta molto rispetto alla compravendita.

Pensiamo ad un imprenditore che decide di investire in una nuova attività, o ad un lavoratore freelance che decide di svolgere la sua professione “on the road”, spostandosi in base alle proposte lavorative più allettanti. Di certo queste persone non si imbarcheranno nell’acquisto di una casa, spendendo i propri risparmi, o legandosi al pagamento di un mutuo.

 

Nel 2017 queste categorie di persone sono sempre di più, e l’agente immobiliare deve adattarsi al mutamento del mercato e della clientela. Anche per questo la carriera immobiliare nel settore degli affitti è molto appetibile. Le domande che insorgono sono molte, e fra queste la predominante è senz’altro di carattere economico: qual’è il guadagno per l’agente immobiliare degli affitti?

Variabilità nei guadagni, un bene o un male?

La domanda è legittima. Ora come ora avere delle certezze dal punto di vista economico è fondamentale. Per questo chi decide di lanciarsi in una nuova carriera professionale ha bisogno di sicurezze prima di partire.

Senza dubbio il guadagno è direttamente proporzionale alle capacità del professionista. Stimare una cifra precisa su due piedi non è facile, oltre alle doti dell’agente sono in ballo molti altri fattori che possono incidere sui guadagni, come l’andamento del mercato in un determinato periodo, la zona in cui si opera, e la tipologia dell’agenzia per la quale si lavora.

Un agente immobiliare potrebbe benissimo superare i 1000 € mensili, ma il dato può variare davvero molto in base alla combinazione dei fattori esterni.

Agente immobiliare vs. imprenditore: quanto guadagnano?

Uno di questi fattori esterni è sicuramente la differenza fra agente ed imprenditore. L’agente immobiliare è alle dipendenze dell’imprenditore, ha quindi un’entrata fissa e le provvigioni sui contratti conclusi. Al contrario il suo capo gestisce l’agenzia, ha quindi dei costi fissi ma anche la possibilità di avere diversi professionisti che lavorano per lui.

Scarica il nostro E-Book

Vorresti fare carriera nell’immobiliare?
Sei un agente e vuoi diventare un imprenditore di successo?
Sei alla ricerca di maggiori soddisfazioni economiche?
La risposta è a portata di click con il nostro E-Book Gratuito:
“Da Agente Immobiliare a imprenditore di successo: il manuale completo“
Email
Nome
Cognome

È chiaro quindi che anche le entrate cambiano molto a seconda della mansione:

  • agente immobiliare
    Per chi decide di tentare con la carriera immobiliare, la strada sarà lunga e tortuosa. All’inizio sarà necessario fare esperienza, il contatto con i clienti sarà limitato, e di conseguenza lo saranno anche le entrate.
    Durante questo periodo iniziale non è garantito uno stipendio fisso, e se c’è, si aggira intorno ai 400€. Il resto del gioco lo fanno le provvigioni, che per un agente immobiliare degli affitti si aggirano intorno al 2 o 3% della somma totale di un anno di affitto dell’immobile, a trattativa conclusa.
  • imprenditore
    Se prendiamo in considerazione i guadagni di un imprenditore immobiliare, ovvero il titolare di un’agenzia, il discorso cambia completamente. In questo caso non si può parlare di una vera e propria mensilità, in quanto le spese relative alla gestione sono diverse, e vanno dai costi del personale, all’affitto, alle bollette.
    Possiamo dire però che il punto di forza per chi lavora autonomamente è la libertà, totalmente basata sulle capacità imprenditoriali e gestionali dell’individuo. L’imprenditore immobiliare può creare un portafoglio clienti adatto al suo sistema di lavoro: più ricco sarà il catalogo, e più ricche saranno le possibilità di guadagno.

Avere maggiore sicurezza è possibile

Una carriera nel settore immobiliare è possibile, richiede però molta passione e motivazione, costanza nella formazione e voglia di imparare nuove tecniche di vendita e approcci diversi al cliente. Maggiore è la dedizione, maggiori saranno le esperienze e le competenze che si possono acquisire. Non serve dire che in mancanza di questi requisiti l’avventura immobiliare potrebbe trasformarsi in un grande buco nell’acqua.

Non è possibile calcolare un guadagno per l’agente immobiliare, lo stipendio può variare molto, e i rischi sono dietro l’angolo. Se il tuo desiderio è quello di crescere professionalmente intraprendendo un percorso nel settore immobiliare, il franchising può essere la soluzione adatta per investire senza la paura di un salto nel vuoto.

Con il franchising è possibile avere un margine di guadagno del 50%, per non parlare dei numerosi vantaggi offerti dall’affiliazione ad un brand conosciuto ed affermato.

Vuoi maggiori informazioni sul sistema di franchising Affitta Presto? Contattaci, saremo felici di rispondere alle tue domande.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>