Scarica il nostro E-Book

Vorresti fare carriera nell’immobiliare?
Sei un agente e vuoi diventare un imprenditore di successo?
Sei alla ricerca di maggiori soddisfazioni economiche?
La risposta è a portata di click ed è Gratis con il nostro E-Book:
“Da Agente Immobiliare a imprenditore di successo: il manuale completo“
Email
Nome
Cognome
Telefono
Ho letto e accetto l'informativa alla Privacy

Guida al gestionale immobiliare perfetto

Guida al gestionale immobiliare

Un adeguato software per la gestione di un’agenzia immobiliare è diventato una prerogativa indispensabile; con l’arrivo della fatturazione elettronica, nata per eliminare carte volanti, volumi ingombranti e schedari infiniti, risulta impossibile poter pensare di gestire un’attività senza un valido supporto informatico.

Avere un gestionale immobiliare adeguato, in grado di supportare l’imprenditore nella corretta gestione della propria agenzia ed agevolarlo nella gestione di tutta la burocrazia e fatturazione, è fondamentale al giorno d’oggi.

Come fare dunque per scegliere il gestionale immobiliare più adeguato? Abbiamo deciso di creare questo vademecum per guidare al meglio gli imprenditori immobiliari nella scelta del proprio software; andiamo quindi per punti e vediamo cosa è necessario tenere in considerazione.

Come scegliere il giusto gestionale immobiliare

In un nostro precedente articolo dedicato agli elementi indispensabili per un buon gestionale immobiliare, avevamo individuato 5 punti fondamentali che riportiamo qui di seguito:

  • Collegamento domanda-offerta: la coordinazione del portafoglio immobili e clienti deve essere assoluta. Un buon gestionale immobiliare deve dare la possibilità all’agenzia di coordinare il tutto in maniera completa, permettendovi di risparmiare moltissimo tempo per il giusto matching tra affittuari e clienti.
  • Accessibilità: soprattutto al giorno d’oggi, dove la comunicazione avviene in tempo reale grazie a internet, un buon gestionale deve permettervi di lavorare da qualsiasi postazione e, almeno in maniera limitata, da qualsiasi dispositivo. È fondamentale la centralizzazione di tutti i dati, in modo tale che ci sia condivisione e collaborazione costante tra i membri dello staff, e per qualche modifica minore ma urgente è utile poter accedere al sistema anche da smartphone e tablet.
  • Promozione e pubblicità: un buon gestionale deve includere la possibilità di pubblicare direttamente gli annunci sui principali portali immobiliari. Questo permetterà di avere una visibilità maggiore e capillare sul web per i tuoi annunci.
  • Calendario e agenda sono elementi essenziali per organizzare al meglio l’agenzia immobiliare. Attraverso un gestionale competente sarà possibile sbarazzarvi anche delle vecchie agende cartacee, avendo un planning dettagliato di visite, eventi, appuntamenti e telefonate sempre disponibile e a portata di mano.
  • Backup regolare dei dati: Quanto sono importanti i dati che inseriamo quotidianamente? Assicuratevi che il gestionale scelto abbia una funzionalità di backup incluso nel prezzo finale, ne va della longevità della vostra agenzia.

Quanto costa un gestionale immobiliare e perché è meglio non scegliere quello gratuito

È facile individuare una fascia di prezzo in cui poter acquistare un gestionale immobiliare: si va da quelli gratuiti fino ad un massimo di 1000€ l’anno. Ci teniamo però a fare subito le dovute considerazioni.

Scarica il nostro E-Book

Vorresti fare carriera nell’immobiliare?
Sei un agente e vuoi diventare un imprenditore di successo?
Sei alla ricerca di maggiori soddisfazioni economiche?
La risposta è a portata di click con il nostro E-Book Gratuito:
“Da Agente Immobiliare a imprenditore di successo: il manuale completo“
Email
Nome
Cognome
Telefono
Ho letto e accetto l'informativa alla Privacy

Innanzitutto, come avevamo ben evidenziato in questo articolo sui rischi legati al gestionale gratuito, consigliamo vivamente di affidarvi ad un gestionale immobiliare a pagamento. Certo, non sempre la qualità di un prodotto va di pari passo con l’effettivo costo che può avere: pagare non è una garanzia di ottimo funzionamento, ma nel nostro ambito vale ancora la massima “chi più spende, meno spende”.

A seconda delle esigenze di ogni singola agenzia quindi è possibile trovare il giusto gestionale immobiliare per tutte le tasche: si vai dai 100€ all’anno in su, con un aumento del costo che segue la quantità di caratteristiche offerte dal software.

Gestim: la scelta di Affitta Presto

Nel nostro caso non abbiamo dubbi: nel pacchetto offerto ai nostri affiliati c’è anche l’accesso al gestionale immobiliare che più ci ha convinto nel corso degli anni. Stiamo parlando di GESTIM, che permette una gestione ottimale dell’agenzia attraverso la catalogazione di tutti gli immobili, dei clienti, delle richieste e di tutte le funzioni utili a svolgere le operazioni quotidiane.

Il software è aggiornato costantemente e nuove funzioni vengono periodicamente integrate basandosi principalmente sul feedback dei clienti. Vi riportiamo quindi un elenco delle principali funzionalità offerte da Gestim:

  1. Gestione anagrafiche: è possibile gestire tutti i dati anagrafici di affittuari e clienti, comprese le attività e la modulistica. I clienti possono essere contattati rapidamente e comodamente attraverso i canali preferiti, come ad esempio mail, Skype o SMS. Esiste poi una rubrica dedicata dove è possibile salvare le caratteristiche principali dei clienti, collaboratori, segnalatori e chiunque abbia a che fare con la vostra agenzia.
  2. Gestione degli immobili: è possibile gestire infinite categorie di immobili, tutte personalizzabili autonomamente ed abbinabili alle principali macrocategorie principali. Per tutti gli immobili sono disponibili diversi tipi di status, utilissimi per avere tutte le informazioni che servono e per la creazione di un database completo.
  3. Incroci automatici: gli immobili inseriti vengono incrociati automaticamente con le richieste dei clienti e viceversa. Incroci e ricerche manuali sono sempre a disposizione, rapidi e semplicissimi da usare. Nel gestionale immobiliare GESTIM esistono due tipi di incroci, che possono essere configurati dall’utente in base alle proprie necessità:
    • Incrocio base, cioè tra la richiesta del cliente e il portafoglio immobili, basandosi su pochi campi definiti dall’utente, al fine di fornire il maggior numero di risultati possibili.
    • Incrocio esteso: se i risultati ottenuti tramite l’incrocio base sono troppo numerosi, magari a causa di una richiesta troppo generica, è possibili applicare l’incrocio esteso che restringerà la rosa delle possibilità.

Nella speranza che questa guida possa essere d’aiuto a tutti coloro che stanno decidendo di intraprendere la strada dell’imprenditorialità immobiliare, vi invitiamo a contattarci compilando l’apposito modulo per qualsiasi dubbio o necessità.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>