Scarica il nostro E-Book

Vorresti fare carriera nell’immobiliare?
Sei un agente e vuoi diventare un imprenditore di successo?
Sei alla ricerca di maggiori soddisfazioni economiche?
La risposta è a portata di click ed è Gratis con il nostro E-Book:
“Da Agente Immobiliare a imprenditore di successo: il manuale completo“
Email
Nome
Cognome
Telefono
Ho letto e accetto l'informativa alla Privacy

Tutto quello che c’è da sapere sul web marketing per le attività in franchising

Guida al marketing immobiliare

In vari articoli del nostro blog ci siamo concentrati parecchio sull’importanza di un buon piano di web marketing per far ottenere i migliori risultati possibili alla nostra agenzia in franchising. Certo, il marketing non è l’unica condizione utile, ma sicuramente è un buon trampolino di lancio, se strutturato al meglio.

In fondo, ricordiamoci che anche se abbiamo il prodotto migliore sul mercato, o l’affitto più conveniente, la miglior attenzione al cliente… Se non viene fatto percepire al cliente, tutto è inutile.

Nel nostro blog abbiamo spesso parlato di marketing e di strumenti validi per la propria agenzia in franchising. In questo articolo rivediamo i punti più importanti e utili, da non sottovalutare quando si tratta di buona comunicazione online. 

Per qualsiasi dubbio, domanda o integrazione non esitate a contattarci compilando l’apposito modulo. Siamo sempre disponibili a rispondere a qualsiasi necessità.

1. Avere un sito web e blog aziendale

Il sito principale e il relativo blog aziendale sono i due punti di partenza nel web marketing per stabilire un propria presenza online: è fondamentale possedere uno spazio proprietario sul web, sia per crescere a livello di visibilità online, sia per attirare nuovi potenziali clienti interessati a quello che si propone.

È opportuno distinguere i due elementi perché la loro funzione è diversa:

  • il sito web aziendale deve avere una struttura più orientata all’informazione stretta della propria agenzia (informazioni, membri dello staff, annunci attivi in un determinato periodo, eccetera),
  • il blog, invece, ha una funzione più divulgativa, dove è possibile approfondire determinati aspetti della propria agenzia, far conoscere il proprio metodo di lavoro e concentrarsi su tutto quel contenuto utile a stabilire una certa autorità nel proprio mercato.

Certo, non basta pubblicare qualche articolo sul blog per avere successo!

Serve una buona pianificazione editoriale dei contenuti, una struttura del sito web chiara e ragionata per l’utente che lo naviga e per Google, che lo scandaglia periodicamente.

E se il nostro blog è online da parecchio tempo, allora è senza dubbio arrivato il momento di rivederlo e ottimizzarlo per renderlo ancora più performante!

2. Email marketing per comunicare con i clienti esistenti

L’attività che viene svolta attraverso il sito internet e, molto più solidamente, attraverso il blog, deve portare l’utente allo step successivo: potersi mettere in contatto con l’agenzia di franchising.

Raccogliere quindi gli indirizzi mail è uno step fondamentale per attuare la conversione da visitatore a potenziale cliente. Questa procedura si chiama lead generation.

Una buona strategia di email marketing ci permette poi di instaurare il primo rapporto vero e proprio con l’utente, che fino ad ora si è limitato ad “osservarci” senza interagire. Da qui comincia il processo di cura della relazione, per portarlo a conoscerci meglio, a capire che siamo la soluzione ad altri suoi bisogni e per condurlo fino all’acquisto dei nostri prodotti/servizi.

3. Presenza e costanza nei social network

Meglio essere chiari sin dall’inizio: aprire una pagina in un qualsiasi social network non farà precipitare nuovi clienti nel vostro negozio dall’oggi al domani.

Tuttavia, essere presenti dove oggi si muove la maggior parte dell’utenza online è sicuramente una mossa furba ed efficace. Ricordando che è il sito ad essere il fulcro vitale della nostra comunicazione, i social dovrebbero essere la cassa di risonanza per attirare l’attenzione.

Questo comporta, di conseguenza, il sapere come muoversi sui canali social adatti alla nostra agenzia di franchising e conoscere bene gli strumenti a disposizione anche in forma gratuita.

Un errore comune è quello di aprire una pagina in ogni social network e postare lo stesso identico contenuto in ognuna di esse oppure, peggio, lasciarla inattiva per molto tempo.

Ogni canale ha le sue caratteristiche, e il contenuto che si decide di utilizzare deve essere consono per tale ambiente. Piuttosto che perdersi in 6 o 7 social network diversi, meglio usarne pochi (anche 1 o 2) e puntare al contenuto di qualità.

Vediamo alcuni accorgimenti per i principali social network, e come utilizzarli al meglio nella propria strategia di web marketing.

3.1 – Facebook

Cominciamo dal social network per eccellenza, quello che, a oggi, risulta avere il più alto numero di utenti attivi e che viene utilizzato per trovare informazioni interessanti ed elementi di svago per la routine quotidiana.

Scarica il nostro E-Book

Vorresti fare carriera nell’immobiliare?
Sei un agente e vuoi diventare un imprenditore di successo?
Sei alla ricerca di maggiori soddisfazioni economiche?
La risposta è a portata di click con il nostro E-Book Gratuito:
“Da Agente Immobiliare a imprenditore di successo: il manuale completo“
Email
Nome
Cognome
Telefono
Ho letto e accetto l'informativa alla Privacy

Sono in molti ad utilizzare questo spazio online per la sola pubblicazione degli annunci immobiliari; ha senso voler cercare di vendere a tutti i costi in uno spazio frequentato da persone in cerca di svago ed informazioni? Sicuramente no.

Aprire una pagina Facebook e pubblicare tanti begli annunci, non ci farà di certo vendere più case!

Largo ai contenuti di qualità, ai post che favoriscono l’interazione, ai video studiati per il proprio pubblico, alle dirette per raccontare la propria agenzia e ai contenuti interattivi che piacciono tanto! Il tutto va studiato secondo un piano editoriale Facebook ben definito, come sempre.

E non dimenticarti mai quanto è importante la parte successiva di analisi dei dati! Solo analizzando gli insight della pagina potrai capire davvero quanto piacciono i tuoi contenuti e quanto riscontro positivo stai creando sui tuoi canali.

3.2 – LinkedIn nel franchising

Anche per il social network professionale è importante concentrarsi sul contenuto più che sul tentativo a tutti i costi di voler vendere. La vendita è conseguente alla buona divulgazione dei contenuti, non dimenticarlo mai.

È doveroso precisare che la potenzialità di LinkedIn è molto più alta per un professionista grazie alla sua duplice funzione: se da una parte può essere uno strumento utile per dare maggiore visibilità all’azienda, dall’altra può rivelarsi fondamentale per costruire un proprio network personale.

3.3 – Instagram

Dei tre che ti abbiamo presentato in questo articolo, Instagram è quello più giovanile; la maggior parte dell’utenza si piazza al di sotto dei 30 anni.

Quando si parla di Instagram non si può fare a meno di considerare quello che è il suo contenuto, formato principalmente da elementi visuali: foto e video quindi la fanno da padrone.

Ma allora qual è il modo giusto per lavorare su Instagram? Ci sono degli accorgimenti che è bene seguire, come imparare ad utilizzare al meglio gli hastag, le storie e i video rapidi.

I dati della crescita di questo social fanno abbastanza impressione: a giugno 2018 il social network ha toccato il miliardo di utenti, cresciuto in maniera strabiliante nel corso di due anni (500 milioni). In Italia ci sono 19 milioni di utenti attivi al mese: quasi un terzo della popolazione completa!

4. Video marketing

In ambito content, il video marketing ha continuato a raccogliere moltissimo consenso, determinando la nascita (e il successo) di alcune piattaforme rispetto ad altre.

Ci sono moltissimi motivi per cui la tua agenzia in franchising dovrebbe avere un proprio canale YouTube! Considera che da più di 10 anni si piazza al primo posto tra i siti e i motori di ricerca più visitati in assoluto.

Il potenziale che racchiude l’accostamento di immagini in movimento con il giusto suono è il non plus ultra presente al momento in internet in generale.

5. Avere un gestionale adeguato

Tutto ciò che è stato scritto fino ad ora non può stare in piedi senza un’adeguata organizzazione e divisione delle diverse mansioni. Pensare di farlo in forma cartacea, con fogli di quaderno e post-it volanti sparsi per le scrivanie, è pura follia.

Il supporto di un gestionale in questo caso è sicuramente il punto di svolta, che permette di strutturare un flow di lavoro tale per cui ogni step viene completato in totale autonomia e in maniera naturale.

Ci sono vari aspetti da tenere in considerazione quando si tratta di scegliere il gestionale perfetto, e uno di essi è sicuramente la possibilità di integrare le funzioni del software con le esigenze di marketing della propria agenzia.

Noi di Affitta Presto facciamo molta attenzione a questi aspetti, come è possibile vedere nei nostri canali, e incoraggiamo sempre i nostri affiliati a seguire l’esempio, sfruttando il know-how in nostro possesso e applicandolo alla singola agenzia.

Inoltre, sia all’inizio dell’attività che nei periodi a seguire, forniamo sempre dei corsi di formazione e aggiornamento per i nostri franchisee; anche nel caso in cui non ci si senta esperti su un particolare aspetto si può sempre contare sul supporto di Affitta Presto.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>